Le FOTO del Bimbo che ama vestirsi da Principessa

bimbo gay Haylee BazenDifende il figlio vestito da principessa Disney dai pregiudizi delle persone.

Haylee Bazen non ha dubbi: “Mio figlio è sempre stato attratto dai vestitini, dalle Principesse, dalle bambole, e io lo lascio libero di esprimere se stesso, vietarglielo sarebbe solo una violenza psicologica.”

Questa mamma ha le idee chiare, se il suo bimbo le chiede la bambola di Biancaneve lei lo accontenta sorridente, e se le chiede d’indossare un costume di Frozen lei non delude i suoi desideri. Secondo il pensiero di questa giovane mamma, negare al figlio queste cose significherebbe turbarlo a vita, creare in lui dei traumi che si porterebbe dietro per sempre.

Questo è ciò che ha scritto la giovane mamma su un Social:

“Per la signora che alla fermata dell’autobus ha sentito la necessità di interrompere la conversazione con mio figlio.
Io NON la scuso perché non le piaceva come era vestito mio figlio ne’ la scuso perché non le piaceva il nostro argomento di discussione su chi fosse la nostra principessa Disney preferita (Biancaneve, ovviamente).
Zackary è mio figlio, ha 3 anni e può essere chi vuole essere. Oggi era una principessa Disney e sì, l’ho mandato a scuola vestito così. Perché??? Allucinante, perché voleva mostrare ai suoi insegnanti e agli amichetti il suo vestito di Elsa, perché voleva cantare “Let it Go”, perché non capisce gli stereotipi di genere ma soprattutto perché lui è incredibile !!
Gioca con le automobiline e con le bambole, le principesse e i pirati. Cavalca la sua piccola motocicletta e spinge la sua carrozzina. Indossa maschere da zombie e a volte vuole un pò di rossetto, e se ha scelto di indossare quell’abito può farlo.
Così la prossima volta che ci vede, vestito come una principessa o da cowboy, si tenga per se gli sguardi di disapprovazione. Dovrebbe essere lei a provare imbarazzo nell’uscire di casa, non noi!”.

Raccontano da adulti alcuni ragazzi omosessuali o alcune transessuali che da piccoli si sono visti dare un ceffone alla richiesta di un oggetto considerato femminile. Alcune ragazze transessuali raccontano un’infanzia traumatica in cui i genitori (spesso i papà) sorprendendole con un rossetto in mano o nascoste in camera a provare un abito femminile, arrivassero persino a picchiarle ferocemente, creando enorme sofferenza nell’animo di queste persone.

La vergogna all’idea d’avere un figlio probabilmente gay o trans provoca in certi soggetti reazioni violente nei confronti dei figli, il che è davvero orribile. Questo sarebbe affetto? O solo egoismo, ignoranza e cattiveria?

I bambini (anche etero) possono essere incuriositi da una bambola semplicemente per gioco, per voglia di immedesimarsi magari nella mamma. Perché quindi creare dei traumi nei bambini? Queste reazioni di negazione o peggio ancora violente, possono portare il bambino a crescere pieno di stereotipi che possono sfociare in maschilismo e misoginia. Pericolosissimo quindi.

UNA COSA E’ CERTA, AD UNA VERA MAMMA DOVREBBE INTERESSARE SOLTANTO LA SERENITA’ DEL PROPRIO FIGLIO ED ESSERGLI DI SUPPORTO SEMPRE.

Ecco le foto del piccolo Zackary che hanno creato shock immotivato:

bimbo Haylee Bazen bambino principessa

bimbo bambino principessa Haylee Bazen

bimbogay5bimbo principessa bambinobimbo gay principessa

I commenti sono chiusi.