IL GATTO DELLA METRO DI TOKYO CHE INTENERISCE TUTTI (FOTO)

IL GATTO VIAGGIATORE CHE INCURIOSISCE IL MONDO

Siamo a Tokyo, precisamente nella metropolitana Seibu Ikebukuro ed ecco le foto di chi ha avuto la fortuna d’incontrare “il gatto viaggiatore”, un pacato e docile micio che come d’abitudine attende l’arrivo del “treno” per poi salirci con un balzo e poi scendere alla fermata desiderata. Pare che tutto ciò avvenga dal 2013, con la testimonianza dei viaggiatori che si ritrovano il posto occupato dal piccolo felino.

Il gatto una volta salito sul treno, salta sul sedile e spesso intenerisce tutti con un sonnellino, oppure si gode le carezze e le cure di chi gli offre qualcosa da mangiare. C’è chi sostiene che questo gatto sia la reincarnazione di un Giapponese che ha vissuto la sua vita da pendolare, c’è invece chi pensa che il gatto in questione sia l’angelo custode della metropolitana, pare infatti che durante le corse in cui è presente non accada mai nulla di sgradevole.

gatto metro tokyo giappone

 

La sua presenza sembra donare una sensazione di pace ai presenti, ma viene naturale chiedersi: in Italia, avrebbero concesso ad un gatto di fare la stessa cosa su un treno Italiano? Gli Italiani sarebbero stati così accoglienti? Noi abbiamo i nostri dubbi, visto il modo in cui vengono cacciati cani e gatti randagi in Italia dove purtroppo gli stessi bambini sono spesso cattivi verso gli animali. Ovviamente per fortuna non siamo tutti così, però è anche vero che una storia del genere in Italia non l’abbiamo mai sentita. Se siete a conoscenza di una storia simile, fatecela conoscere scrivendola nei commenti. 🙂

Sarà un caso che in Giappone la figura del gatto Maneki Neko, rappresenta la fortuna e il denaro? La statuetta del Maneki Neko (招き猫), il cui significato è “gatto che invita”, ha la fama di portare benessere e fortuna. Secondo le credenze più diffuse, quando il gatto ha la zampetta destra alzata vuol dire che attirerà denaro, se invece la zampa è quella sinistra significa che attirerà persone, inteso soprattutto come clienti per la propria attività commerciale. Ecco spiegato il motivo per cui è così comune trovare i Maneki Neko di fronte all’uscio di negozi e ristoranti.

Si narra di un monaco che viveva in un vecchio tempio malandato insieme al suo gatto, che curava ed amava come un figlio, e con il quale condivideva i pochi viveri che poteva permettersi facendo il mendicante. Un giorno Naotaka Ii, signore feudale di Hikone, durante una visita a Tokyo, si trovò per caso a passare vicino al tempio, di fronte al quale notò il gatto che fissandolo scuoteva la zampa, come ad invitarlo ad entrare. Naotaka, colpito dal curioso gesto dell’animale, decise di fermarsi e chiedere ospitalità al monaco, che lo accolse nella sua umile dimora e gli offrì ristoro. Ad un tratto il cielo si incupì ed iniziò una forte pioggia con tuoni e fulmini, ma il signore feudale ebbe modo di ripararsi grazie al fortunato incontro con il gatto ed alla gentilezza del monaco.

Tornato ad Hikone, Naotaka decise di fare delle cospicue donazioni per ricostruire il tempio rendendolo grande e bello. Quando il gatto morì, il monaco gli diede sepoltura e consacrò la sua tomba. Come segno di gratitudine per i desideri che si realizzavano, i visitatori del tempio cominciarono a portare delle bamboline raffiguranti un gatto con la zampa alzata, e questa sarebbe l’origine dei Maneki Neko secondo la leggenda.

Oggi il tempio di Gotokuji è conosciuto come il tempio del gatto, ed è simbolo di serenità, prosperità e realizzazione dei desideri. “Fonte della storia di Maneki Neko, il gatto della fortuna e del denaro”

Ecco altre foto del tenero gatto della metro di Tokyo:

GATTO METROPOLITANA TOKYOTOKYO GATTOGATTO TOKYO

P.S. Per chi continua a fare copia e incolla di questo blog: Invece di copiare gli articoli altrui (che non è affatto corretto), munitevi di volontà e scrivetene uno vostro, non è giusto svalutare così il lavoro altrui. Grazie.

I commenti sono chiusi.