MICROCHIP SUGLI ANIMALI: Veterinario svela i suoi danni

MICROCHIP SOTTOCUTANEO SOTTO ACCUSA

*CAUSEREBBE MALATTIE

Il microchip, ritenuto innocuo ed indispensabile per la sicurezza del cane (in caso di allontanamento, furto etc), ha sempre provocato dubbi e preoccupazioni a coloro che vedevano in questa pratica un abuso verso l’animale stesso.

Il microchip è formato da una capsula iniettabile di vetro che contiene un chip e una micro bobina che viene attivata da un lettore quando viene avvicinato consentendo la lettura del chip.

Nessuno si chiede se questi famosi chip possano invece attivarsi anche in vicinanza di altri apparecchi elettronici? I cani domestici sono, come noi, circondati da cellulari, wi-fi, televisori, frequenze radio, e molto altro. E se qualcuno di questi aggeggi provocherebbe all’animale danni sul suo sistema immunitario e neurologico?

Citiamo ad esempio le povere balene che si arenano sulle spiagge per colpa delle interferenze tra il loro sistema di comunicazione e di orientamento, e i satelliti, i radar etc. che provocano stordimento, disontieramento e problemi al sistema nervoso dei cetacei.

Sicuramente iniettare una capsula di vetro in un essere vivente è già un atto innaturale in partenza, se poi ci mettiamo l’effetto che potrebbe avere in vicinanza con gli apparecchi elettronici la situazione diviene più che preoccupante.

microchip cani cane danni danno

 

Impianteresti un microchip a tuo figlio? No? E perché al tuo cane o gatto si?

Secondo alcune teorie i microchip negli animali sono solo l’anticamera di quello che sarà fatto all’essere umano con la scusa di aumentare i controlli e quindi la sicurezza.

Arriviamoci per logica. Vai in un negozio di animali (e già il fatto che vendano animali la dice lunga sul loro rispetto sull’animale), paghi un tot per un cane, e automaticamente hai l’obbligo di microchipparlo. PERCHE’? Pensi forse che ti dicano di infilargli il chip sottopelle perché sono preoccupati all’idea che il tuo cagnolino si possa smarrire? Certo che NO. Il motivo è uno: BUSINESS. Seguito dal motivo: cani indeboliti = cani che vanno dal veterinario = BUSINESS. (insomma GIRO DI SOLDI, GUADAGNO SULLA PELLE DEL TUO ANIMALE). 

Un veterinario Statunitense che per adesso, deve rimanere nell’anonimato, è stato costretto a chiudere il suo ambulatorio a causa di minacce dopo essersi rifiutato di essere ancora complice di microchippaggi e vaccinazioni di massa. Lui stesso ha potuto constatare il peggioramento della salute degli animali dopo che venivano sottoposti a microchip e vaccinazioni a tappeto. Il sistema immunitario di questi animali risultava indebolito e ne conseguivano problemi di salute di vario tipo, anche mortali.

Sempre più spesso si sente di gatti e cani giovani che hanno malesseri e malattie che dovrebbero essere invece presenti nella vecchiaia (e non necessariamente presenti, ovviamente).

RICORDA CHE UN SISTEMA IMMUNITARIO INDEBOLITO ED INTOSSICATO E’ MOLTO PIU’ SOTTOPOSTO A QUALUNQUE MALATTIA, dalla temuta leishmaniosi, alla leucemia a tumori di vario tipo, demenza animale e difetti motori.

pistola microchip ago cane
LA SIRINGA UTILIZZATA PER SPARARE IL MICROCHIP SUGLI ANIMALI

P.S. Per chi continua a fare copia e incolla di questo blog: Invece di copiare gli articoli, munitevi di volontà e scrivetene uno vostro, non è giusto svalutare così il lavoro altrui. Grazie.

Precedente Lettera di una mamma al figlio omosessuale (commovente) Successivo IL GATTO DELLA METRO DI TOKYO CHE INTENERISCE TUTTI (FOTO)

7 thoughts on “MICROCHIP SUGLI ANIMALI: Veterinario svela i suoi danni

  1. Dodo il said:

    Il chip serve per verificare in caso di randagismo a chi appartiene l animale e di conseguenza combatte anche se poco l abbandono degli animali DEMENTE questo sei scrivi puttanate una dietro l altro.

  2. Persone che non conoscono l’elettronica o l’elettrotecnica dovrebbero stare zitti, ignoranza pura …. il cosino cioè il microchip viene attivato dal lettore il quale invia un campo magnetico generato da una bassa frequenza , sapete cosa significa? la corrente che circola nei cavi che ci sono nelle nostre abitazioni creano un campo magnetico lo stesso campo magnetico che emette il lettore …. quindi se il lettore fa male al cane noi in casa e non solo saremmo sempre sotto campomagnetico ….. se il lettore genera pericole e funziona a bassa frequenza figuriamoci i cellulari le antenne dei cellulari ……. per favore trovate problemi su tutto , ma cerchiamo di fare i seri

  3. Buona sera a tutti e rimango in anonimato per un semplice fatto di privacy:
    Ho diversi master di dottorato e elettronica.
    Vengo al dunque tagliamo la testa al toro, in mia abitazione privata tutti dispositivi elettronici spenti.
    Ho voluto fare un esperimento ho preso un ISO pet cat tag RFID microchip che sarebbe tradotto il chip che viene impiantato al gatto sotto cute con delle atrezature specifiche che non attivano il chip ma misurano e rilevano il funzionamento ho scoperto che il chip funziona non 24ore al giorno ma si attiva in base a eventi, oggetti e onde.
    il mio gatto che ho a casa a una frequenza di impilso che viene dal chip di 134.2 KHz +- 3KHz. e’ la frequenza del chip….. da controlli fatti nella nia casa di campagna isolata le uniche interferenze e onde che ci sono di 2 antenne telefonia situate a 5 km e una 11km e in wifi pubblico 500 metri da me.
    quindi onde maghetiche 24 ore al giorno al mio gatto ho fatto togliere il chip sotto richiesta al mio veterinario xche’ procurava danni e malesseri tutto documentato…..

    NON E’ CHE BISOGNA CREDERE A TUTTO E’ CHE NON VOLETE CREDERE A TUTTO E’ DOCUMENTATO CHE LO ZUCCHERO BIANCO E LA FARINA 00 PORTA AI TUMORI E PERCHE SI CONTINUA A MANGIARLA SVEGLIATEVI…..TUTTO DOCUMENTATO POTETE TROVARE INFORMAZIONE IN MERITO A QUESTO CHE DICO AL Professor Berrino. http://www.nature.com/nature/journal/v482/n7383/full/482027a.html#t1
    Per le onde trasmesse in avvicinanza della testa anche questo ci sono studi ma non sto io a scrivere cercate e informatevi.

    Chi di dovere dovrebbe trovare altro modo e soluzione al chip.
    cordiali saluti.

    E se un giorno lo stato ci obligasse di impiantarci un chip alla base del collo? il nostro gatto non telefona con il cellulare ma noi si cosa accadrebbe? lo immaginate?

    sveglia la popolazione mondiale dorme credete a tutto quello che vedete nei midia e in tv? e’ tutto falso sveglia salvaguardiamo noi e i nostri animali se veramente li amiamo non mettiamogli il chip ma teniamolo sempre con noi e precauzioni per non farlo scappare o rubarcelo….. in attesa dei potenti che trovino altre soluzioni ma non verranno xche’ chi divulga cose e verita’ come me rischia molto….

I commenti sono chiusi.